Il libretto d’impianto è un documento tecnico relativo agli interventi di manutenzione, controllo e modifica di impianti di riscaldamento e condizionamento; fin dalla prima accensione.

Informazioni ANFUS

Lo Stato ha emesso una norma statale ovvero il Dm del 10 Febbraio 2014 in applicazione del Dpr 74/2013, per cui è stato istituito un modello unico per quasi tutte le Regioni italiane (15 in tutto).

Alcune Regioni hanno però emanato delle regole esclusive per cui i moduli risultano diversi da quelli nazionali, e alcuni richiedono un libretto per ogni impianto presente nel fabbricato.

Ad esempio, in Alto Adige è stata discussa l’utilità dello stesso libretto perché esiste una disciplina locale sulla sicurezza d’impianti (LP 18/1992).

La complessità della compilazione di questi moduli e della normativa che li regola, ricade non solo sui singoli tecnici ma anche sugli utenti finali perché, secondo il Dpr 74/2013 è loro l’obbligo di predisporre il corretto libretto d’impianto.

Situazione al 20/7/2015

ABRUZZO:

Legge appena approvata in attesa di pubblicazione sul Bur (Pdl 34/04)

Libretto Unico

Catasto impianti: non attivo ma previsto.

BASILICATA:

Normativa Nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

CALABRIA:

Normativa Nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

CAMPANIA:

Normativa Nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

EMILIA ROMAGNA:

Dgr 1579/2014

Libretto: un libretto per ogni sottosistema di generazione,

la cui compilazione va valutata in funzione della situazione impiantistica

(si veda la Guida alla compilazione del Criter)

Catasto impianti: sistema informatico Criter

FRIULI VENEZIA GIULIA:

Dgr 1872/2014

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

LAZIO:

Normativa Nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

LIGURIA:

Dgr 1673/2014

Libretto unico

Catasto impianti: attivo

LOMBARDIA:

Dgr 5027/2014

Libretto: un libretto per ogni sistema di riscaldamento o condizionamento (eccetto che sotto i 5kw per il caldo e sotto i 12 kw per il freddo); targatura regionale degli impianti obbligatoria.

Catasto Impianti: attivo, sistema informatico Curit.

MARCHE:

Dgr 19/2015

Libretto: unico, ma previsti modelli regionali per i rapporti di controllo di efficienza energetica (di fatto identici a quelli nazionali)

Catasto impianti: non attivo ma previsto.

MOLISE:

Normativa nazionale

Libretto: unico

Catasto impianti: non attivo

PIEMONTE:

Dgr 13-381/2014

Libretto: unico ma compilato secondo un modello regionale; inserimento obbligatorio nel libretto degli estremi dell’Ape e dei codici Pdr e Pod; rilevazione obbligatoria NOx

Catasto impianti: attivo, sistema informatico Cit

PUGLIA:

Circolare 6 giugno 2014

Libretto: unico

Catasto impianti: non attivo

SARDEGNA:

Dgr 1872/2014

Libretto: unico

Catasto impianti: non attivo

SICILIA:

Dgr 556/2014e

Libretto unico

Catasto impianti: attivo, sistema informatico Cite (caminetti e stufe esclusi)

TOSCANA:

Dpgr25/R/2015

Libretto: unico, ma previsto modello regionale

Catasto impianti: non attivo ma previsto sistema informatico SIR/Siree (in attivazione)

PROVINCIA DI TRENTO:

Normativa nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

 PROVINCIA DI BOLZANO:

Normativa nazionale

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

UMBRIA:

Dgr 961/2014

Libretto: unico

Catasto impianti: non attivo, ma previsto sistema informatico

VALLE D’AOSTA:

Dgr1370/2014

Libretto unico

Catasto impianti: non attivo

VENETO:

Dgr 726/2014

Libretto: un libretto per ogni sottosistema di generazione; inserimento obbligatorio nel libretto dell’Ape e dei codici Pdr

Catasto impianti: sistema informatico Circe

 

fonte: il sole24ore